Puglia | Digital Library

Cinta muraria di Ugento - scheda

Autori:
Panico Antonio

Argomenti:
Architettura

La scheda in oggetto è parte del volume “Censimento delle opere fortificate in Puglia”, risultato dell'attività promossa dalla Regione Puglia tra il 1981 e il 1982, per individuare e descrivere le principali costruzioni in muratura presenti nel territorio. Composta da due fogli sciolti, è redatta dall'Ing. Antonio Panico nel settembre del 1981. Le mura urbiche di Ugento in provincia di Lecce sono risalenti al periodo messapico, seppure restano evidenze solo in alcuni tratti a livello di traccia archeologica, difficilmente rintracciabili. Sono osservabili alcuni metri dell’originaria cinta muraria costituita da poderosi conci squadrata di pietra calcarea, oggi in cattive condizioni di conservazione.

Creative Commons License
Scheda sintetica
Identificazione
Genere Testo
Oggetto fisico
Argomento Architettura
Livello di descrizione spoglio
Ambito cronologico decennio 1980
Collezione Censimento delle opere fortificate in Puglia
Descrizione del bene fisico
Categoria Schede catalografiche
Titolo Cinta muraria di Ugento
Autore Panico Antonio (preferred Panico Antonio)
Soggetto Beni architettonici
Salento
Cinte murarie
Datazione 1981-09
1981
Lingua ita
Localizzazione
Soggetto conservatore: Mediateca Regionale Pugliese (preferred Mediateca Regionale Pugliese)
Tipo indirizzo: Via
Indirizzo: Giuseppe Zanardelli
Numero civico: 30
CAP: 70125
Comune: Bari
Provincia: BA
Regione: Puglia
Nazione: Italia
Informazioni di dettaglio sulla risorsa digitale
Modalità d'uso (Documento digitale) bassa risoluzione
Diritti
Accessibilità uso pubblico
Detentore dei diritti Regione Puglia
Licenza Creative Commons Public License: Attribuzione - Condividi allo stesso modo - 3.0 IT
Tipo di licenza http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/legalcode
Termini di licenza È consentito: ● Condividere — riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato ● Modificare — remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le tue opere per qualsiasi fine, anche commerciale. Alle seguenti condizioni: ▪ Attribuzione — Devi riconoscere una menzione di paternità adeguata, fornire un link alla licenza e indicare se sono state effettuate delle modifiche. Puoi fare ciò in qualsiasi maniera ragionevole possibile, ma non con modalità tali da suggerire che il licenziante avalli te o il tuo utilizzo del materiale. ▪ Stessa Licenza — Se remixi, trasformi il materiale o ti basi su di esso, devi distribuire i tuoi contributi con la stessa licenza del materiale originario. ▪ Divieto di restrizioni aggiuntive — Non puoi applicare termini legali o misure tecnologiche che impongano ad altri soggetti dei vincoli giuridici su quanto la licenza consente loro di fare.
Informazioni aggiuntive
Note Il lavoro di digitalizzazione dell'intero volume e la metadatazione delle schede sono a cura dell'Arch. Ing. Silvia Colonna, nell'ambito del tirocinio previsto dal Master “Formazione, gestione e conservazione di Archivi Digitali in ambito pubblico e privato” – Università degli Studi di Macerata, svolto presso l'Ente ospitante Regione Puglia.
Fa parte di Censimento delle opere fortificate in Puglia