Puglia | Digital Library

Il villaggio incantato - Nel paese delle meraviglie

Autori:
Brini Ercole

Argomenti:
Cinema
Arte

L'immagine riproduce uno dei manifesti conservati presso la Mediateca Regionale Pugliese (vedi Note). Si tratta di una delle versioni grafiche del manifesto del film “Il villaggio incantato”, del 1934 per la regia di Gus Meins e Charley Rogers, a firma di Ercole Brini, come si evince dalla firma in alto a sinistra. L’artista immortala il duo comico per eccellenza Stanlio & Ollio con al centro l’attrice protagonista Charlotte Henry, nei panni di Bo-Peep. Delicato come tutte le composizioni pittoriche che contraddistinguono le sue opere, Brini utilizza spesso gli acquerelli, tecnica che gli permetteva di creare racconti in cui le figure si fondono al paesaggio, creando atmosfere impalpabili e ricche di fascino, capaci di trasportare lo spettatore in mondi onirici. Ispirate ai grandi pittori di inizio Novecento, «le composizioni di Brini si caratterizzano per modernità e scioltezza: l'artista non ha bisogno di affidarsi a complicate architetture d'immagine, gli è sufficiente una traccia liquida per suggerire ciò che non si vede» (Baroni, 2018). Anche per questa composizione prevalgono le pennellate sfumate ed il bianco dell’abito da sposa della Henry dà un senso di luminosità e serenità, in contrasto con gli sguardi seri dei tre.

Creative Commons License
Scheda dettagliata
Identificazione
Tipologia
Natura analogica: Materiale grafico
Genere: Immagine fissa
Derivazione: altro analogico digitalizzato
Oggetto fisico
Argomento Cinema
Arte
Livello di descrizione monografia
Ambito cronologico decennio 1930
Collezione Manifesti in Mediateca
Descrizione del bene fisico
Categoria Opere grafiche
Titolo Il villaggio incantato - Nel paese delle meraviglie (preferred Il villaggio incantato - Nel paese delle meraviglie)
Altro titolo March of the Wooden Soldiers - Babes in Toyland
Autore
Nome dell'autore: Brini Ercole (preferred Brini)
Cultura: italiana
Data di nascita: 1913
Data di morte: 1980
Ruolo: illustratore, pittore di cinema
Soggetto Manifesti
Descrizione L'immagine riproduce uno dei manifesti conservati presso la Mediateca Regionale Pugliese (vedi Note). Si tratta di una delle versioni grafiche del manifesto del film “Il villaggio incantato”, del 1934 per la regia di Gus Meins e Charley Rogers, a firma di Ercole Brini, come si evince dalla firma in alto a sinistra. L’artista immortala il duo comico per eccellenza Stanlio & Ollio con al centro l’attrice protagonista Charlotte Henry, nei panni di Bo-Peep. Delicato come tutte le composizioni pittoriche che contraddistinguono le sue opere, Brini utilizza spesso gli acquerelli, tecnica che gli permetteva di creare racconti in cui le figure si fondono al paesaggio, creando atmosfere impalpabili e ricche di fascino, capaci di trasportare lo spettatore in mondi onirici. Ispirate ai grandi pittori di inizio Novecento, «le composizioni di Brini si caratterizzano per modernità e scioltezza: l'artista non ha bisogno di affidarsi a complicate architetture d'immagine, gli è sufficiente una traccia liquida per suggerire ciò che non si vede» (Baroni, 2018). Anche per questa composizione prevalgono le pennellate sfumate ed il bianco dell’abito da sposa della Henry dà un senso di luminosità e serenità, in contrasto con gli sguardi seri dei tre.
TRAMA DEL FILM – Usa 1934. Film comico, musicale. Stanlio e Ollio operai in una fabbrica di giocattoli nel villaggio di Balocchia, vengono licenziati per una serie di incidenti causati dalla loro balordaggine. Nel tentativo di aiutare la loro amica Bo Peep, minacciata di sfratto dall'usuraio Barnabeo, i due amici finiscono in progione. Bernabeo si impegna a farli liberare a patto che Bo Peep accetti di sposarlo, abbandonando il giovane fidanzato Tom Tom. Una volta liberi, Stanlio e Ollio mettono in atto una serie di stratagemmi che raggiungono lo scopo di mandare a monte il matrimonio tra Bo Peep e Barnabeo. L'usuraio, deciso a vendicarsi, si reca nel Paese degli Orchi, organizza un esercito e lo guida alla conquista di Balocchia. Gli Orchi entrano nel villaggio e seminano il terrore tra la popolazione, finché Stanlio e Ollio, rifugiati nella fabbrica di giocattoli, non mettono in azione un esercito di soldatini di piombo in grandezza naturale che dopo una furiosa battaglia ricacciano Barnabeo e i suoi alleati fuori dai confini. Bo Peep può così sposare il suo Tom Tom, mentre Stanlio e Ollio vengono acclamati dal popolo di Balocchia come eroi nazionali. Tratto dall'operetta “Babes in Toyland” di Glen MacDonough (da comingsoon.it). Regia: Gus Meins, Charley Rogers. Interpreti principali: Stan Laurel (Stannie Dum/Stanlio), Oliver Hardy (Ollie Dee/Ollio), Henry Kleinbach (Barnaba), Felix Knight (Tom-Tom Piper), Charlotte Henry (Bo-Peep), Florence Roberts (signora Peep), William Burress (padrone della fabbrica di giocattoli).
Datazione
Data inizio creazione: 1934
Data fine creazione: 1934
Contesto culturale arte cinematografica
Periodo storico e stile Novecento italiano
Materiale e Supporto Carta
Tecnica Stampa offset
Altezza
Unità di misura: cm
valore altezza: 200
Larghezza
Unità di misura: cm
Valore larghezza: 140
Iscrizione
Autore: Brini Ercole
Posizione: in alto a sinistra
Testo : E. Brini
Lingua ita
Dati editoriali
Editore: RIPALTA Industrie Grafiche
Ruolo: stampatore
Luogo di pubblicazione: Milano
Copertura geografica Italia
Localizzazione
Soggetto conservatore: Mediateca Regionale Pugliese (preferred Mediateca Regionale Pugliese)
Regione: Puglia
Provincia: BA
Comune: Bari
Indirizzo: Via Giuseppe Zanardelli, 30
Coordinate geografiche
Latitudine: 41.111125
Longitudine: 16.875478
Codice identificativo interno
Informazioni di dettaglio sulla risorsa digitale
Soggetto responsabile della digitalizzazione Regione Puglia
Progetto di digitalizzazione http://www.mediatecapuglia.it/
Stato della digitalizzazione digitalizzazione completa
Modalità d'uso bassa risoluzione
Formato digitale
Tipo di formato: image/jpeg
Versione: jpeg
Compressione JPG
MIME Type image/jpeg
Dimensione file (bytes) 3159460
Altezza 6625
Larghezza 4625
PixelXDimension 4625
PixelYDimension 6625
Resolution Unit 2
x-Resolution 100:1
y-Resolution 100:1
Color Space 1
Exif Version 48, 50, 50, 49
Exposure Bias 0:1
Exposure Time 1:160
ExposureProgram Manual
File Source 3
Flash Flash did not fire
Fnumber 8:1
Focal Length 45:1
MaxApertureValue 3:1
Metering Mode Pattern
Orientation normal
Software Adobe Photoshop CC (Macintosh)
Tipologia dello strumento di acquisizione fotocamera digitale
Produttore fotocamera NIKON CORPORATION
Modello dello strumento di acquisizione NIKON D3X
Data e ora di digitalizzazione 2018-01-18T08:57:57Z
Data e ora file originale 2018-01-18T08:57:57Z
Diritti
Accessibilità uso pubblico
Detentore dei diritti Regione Puglia
Proprietà intellettuale ROBERTO_SIBILANO
Dichiarazione dei diritti Delibera Regione Puglia
ID dichiarazione dei diritti D.G.R. 17 aprile 2015, n. 766
Tipo di concessione license
Licenza Creative Commons Public License: Attribuzione - Condividi allo stesso modo - 3.0 IT
Tipo di licenza http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/legalcode
Termini di licenza È consentito: ● Condividere — riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato ● Modificare — remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le tue opere per qualsiasi fine, anche commerciale. Alle seguenti condizioni: ▪ Attribuzione — Devi riconoscere una menzione di paternità adeguata, fornire un link alla licenza e indicare se sono state effettuate delle modifiche. Puoi fare ciò in qualsiasi maniera ragionevole possibile, ma non con modalità tali da suggerire che il licenziante avalli te o il tuo utilizzo del materiale. ▪ Stessa Licenza — Se remixi, trasformi il materiale o ti basi su di esso, devi distribuire i tuoi contributi con la stessa licenza del materiale originario. ▪ Divieto di restrizioni aggiuntive — Non puoi applicare termini legali o misure tecnologiche che impongano ad altri soggetti dei vincoli giuridici su quanto la licenza consente loro di fare.
Informazioni aggiuntive
Note Il manifesto fa parte di un corposo fondo di proprietà della Mediateca Regionale Pugliese di Bari che vanta più di 33.000 pezzi tra manifesti cinematografici, videocassette, volumi, materiale audiovisivo, raccolti e conservati dai primi anni del ‘900 ad oggi.
Risorsa associata
Risorsa esterna associata: http://www.mediatecapuglia.it/
Tipo di risorsa associata: Sito web