Puglia | Digital Library

Incatenata dal destino

Autori:
Cesselon Angelo

Argomenti:
Arte
Cinema

L'immagine riproduce uno dei manifesti conservati presso la Mediateca Regionale Pugliese, esaminati in "Cinema al muro: Angelo Cesselon" (vedi Note). In questo manifesto l'artista traspone pittoricamente diverse scene del film di immediata comprensione; sono immagini semplici ma espressive ed efficaci. Tutte le figure fanno da cornice alla scena principale, posta al centro, che raffigura la lite tra le due donne rivali: Eva, moglie di Kirk e Stella collaboratrice del marito e di questo innamorata. Il primo piano monocromo di Kirk, che muore durante una missione è raffigurato, sul lato sinistro del manifesto, con lo sguardo rivolto verso le due donne. Alle spalle di questa scena, sottolineata da un taglio di colore azzurro, il disegno di una inferriata che rimanda alla prigione dove Eva è stata per tanto tempo rinchiusa ingiustamente. Nella parte bassa del manifesto una bambola appartenuta alla figlia della coppia, viene rappresentata con un braccio rotto quasi a simboleggiare l'amore materno infranto. L'uomo col paracadute, sommariamente schizzato, evoca la missione di Kirk in Italia che gli permetterà di rivedere la sua Eva. L'immagine della catena, sul lato destro del manifesto, suggerisce il titolo del film sottolineando il concetto che l'essere umano è prigioniero del proprio destino. È il classico esempio di manifesto “descrittivo”.

Creative Commons License
Scheda dettagliata
Identificazione
Tipologia
Natura analogica: Materiale grafico
Genere: Immagine fissa
Derivazione: altro analogico digitalizzato
Oggetto fisico
Argomento Arte
Cinema
Livello di descrizione monografia
Ambito cronologico decennio 1950
Collezione Manifesti in Mediateca
Descrizione del bene fisico
Categoria Opere grafiche
Titolo Incatenata dal destino (preferred Incatenata dal destino)
Autore
Nome dell'autore: Cesselon Angelo (preferred Cesselon)
Cultura: italiana
Data di nascita: 1922-02-17
Data di morte: 1992-09-26
Ruolo: pittore
Soggetto Cinema italiano
Manifesti
Descrizione L'immagine riproduce uno dei manifesti conservati presso la Mediateca Regionale Pugliese, esaminati in "Cinema al muro: Angelo Cesselon" (vedi Note). In questo manifesto l'artista traspone pittoricamente diverse scene del film di immediata comprensione; sono immagini semplici ma espressive ed efficaci. Tutte le figure fanno da cornice alla scena principale, posta al centro, che raffigura la lite tra le due donne rivali: Eva, moglie di Kirk e Stella collaboratrice del marito e di questo innamorata. Il primo piano monocromo di Kirk, che muore durante una missione è raffigurato, sul lato sinistro del manifesto, con lo sguardo rivolto verso le due donne. Alle spalle di questa scena, sottolineata da un taglio di colore azzurro, il disegno di una inferriata che rimanda alla prigione dove Eva è stata per tanto tempo rinchiusa ingiustamente. Nella parte bassa del manifesto una bambola appartenuta alla figlia della coppia, viene rappresentata con un braccio rotto quasi a simboleggiare l'amore materno infranto. L'uomo col paracadute, sommariamente schizzato, evoca la missione di Kirk in Italia che gli permetterà di rivedere la sua Eva. L'immagine della catena, sul lato destro del manifesto, suggerisce il titolo del film sottolineando il concetto che l'essere umano è prigioniero del proprio destino. È il classico esempio di manifesto “descrittivo”.
TRAMA DEL FILM - Italia 1955, film drammatico. La cantante Eva Rosati conosce Kirk Mauri un italo-americano che ha impiantato in Italia un ufficio commerciale, se ne innamora e lo sposa. Dal loro matrimonio nasce una bambina di nome Letizia. Nel 1940 Kirk deve partire d'urgenza per motivi di lavoro, per New York. Avendo l'Italia dichiarato guerra agli Stati Uniti, Kirk non può più rientrare in Italia. L'azienda rimane affidata ad una impiegata di nome Stella che, ostile ad Eva, approfitta della situazione per fare intestare l'azienda a suo nome. La casa di Eva viene requisita ed ella, per vivere, deve ritornare al teatro. Una sera Kirk, divenuto ufficiale americano, durante una missione in Italia, ne approfitta per riabbracciare Eva la quale, nello stesso frangente, era stata costretta a far entrare in casa il suo impresario ubriaco. Kirk per difendere la moglie uccide l'impresario. Eva costringe il marito a fuggire e si costituisce alla polizia addossandosi la colpa dell'omicidio. Apprenderà in carcere della morte del marito durante una missione. Intanto la loro figlia viene affidata, per mano di Stella, ad un orfanotrofio dove viene dichiarata orfana di entrambi i genitori. Quando Eva esce di prigione, si reca da Stella per avere notizie di sua figlia; tra le due donne ha luogo una scena violenta, durante la quale Stella, avendo afferrato la sua pistola, resta ferita dalla sua stessa arma. Prima di morire, però fa un'ampia confessione ed Eva, aiutata da amici, ritrova sua figlia che finalmente riabbraccia. Regia: Enzo Di Gianni. Interpreti principali: Eva Nova, Tamara Lees, Cesare Danova, Paul Muller, Dante Maggio, Charles Fawcet, Michele Malaspina, Wandisa Guida. Altri attori: Renato Vicario, Lauro Gazzolo, Mario Passante, Carlo Tamberlani, Vittoria Crispo, Maria Zangola. Produzione: Eva Film.
Datazione
Data inizio creazione: 1955
Data fine creazione: 1955
Contesto culturale arte cinematografica italiana
Periodo storico e stile Novecento italiano
Materiale e Supporto Carta
Tecnica Stampa offset
Altezza
Unità di misura: cm
valore altezza: 200
Larghezza
Unità di misura: cm
Valore larghezza: 140
Iscrizione
Autore: Angelo Cesselon
Posizione: fianco destro
Testo : A. Cesselon
Lingua ita
Dati editoriali
Editore: Arti Grafiche Vecchioni & Guadagno
Ruolo: stampatore
Luogo di pubblicazione: Roma
Data di pubblicazione: Novembre 1955
Copertura geografica Italia
Localizzazione
Soggetto conservatore: Mediateca Regionale Pugliese (preferred Mediateca Regionale Pugliese)
Regione: Puglia
Provincia: BA
Comune: Bari
Indirizzo: Via Giuseppe Zanardelli, 30
Coordinate geografiche
Latitudine: 41.111125
Longitudine: 16.875478
Codice identificativo interno
Informazioni di dettaglio sulla risorsa digitale
Soggetto responsabile della digitalizzazione Anna Maria Rizzi, Maria Murro
Progetto di digitalizzazione http://www.mediatecapuglia.it/
Stato della digitalizzazione digitalizzazione completa
Modalità d'uso bassa risoluzione
Formato digitale
Tipo di formato: image/jpeg
Versione: jpeg
Compressione JPG
MIME Type image/jpeg
Dimensione file (bytes) 892503
Altezza 2540
Larghezza 1772
PixelXDimension 1772
PixelYDimension 2540
Resolution Unit 2
x-Resolution 3000000:10000
y-Resolution 3000000:10000
Color Space 65535
Orientation normal
Software Adobe Photoshop CS2 Windows
Tipologia dello strumento di acquisizione fotocamera digitale
Data e ora di digitalizzazione 2006-04-29T11:27Z
Diritti
Accessibilità uso pubblico
Detentore dei diritti Regione Puglia
Dichiarazione dei diritti Delibera Regione Puglia
ID dichiarazione dei diritti D.G.R. 17 aprile 2015, n. 766
Tipo di concessione license
Licenza Creative Commons Public License: Attribuzione - Condividi allo stesso modo - 3.0 IT
Tipo di licenza http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/legalcode
Termini di licenza È consentito: ● Condividere — riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato ● Modificare — remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le tue opere per qualsiasi fine, anche commerciale. Alle seguenti condizioni: ▪ Attribuzione — Devi riconoscere una menzione di paternità adeguata, fornire un link alla licenza e indicare se sono state effettuate delle modifiche. Puoi fare ciò in qualsiasi maniera ragionevole possibile, ma non con modalità tali da suggerire che il licenziante avalli te o il tuo utilizzo del materiale. ▪ Stessa Licenza — Se remixi, trasformi il materiale o ti basi su di esso, devi distribuire i tuoi contributi con la stessa licenza del materiale originario. ▪ Divieto di restrizioni aggiuntive — Non puoi applicare termini legali o misure tecnologiche che impongano ad altri soggetti dei vincoli giuridici su quanto la licenza consente loro di fare.
Informazioni aggiuntive
Note Il manifesto fa parte di un corposo fondo di proprietà della Mediateca Regionale Pugliese di Bari che vanta più di 33.000 pezzi tra manifesti cinematografici, videocassette, volumi, materiale audiovisivo, raccolti e conservati dai primi anni del ‘900 ad oggi.
La descrizione è tratta dalle schede inedite prodotte da Anna Maria Rizzi e Maria Murro e contenute nella tesi di laurea "Cinema al muro: Angelo Cesselon", Biennio Sperimentale "Arti visive e discipline dello spettacolo", Accademia di Belle Arti di Bari, A.A. 2005-06
Bibliografia
Nome della fonte: Cinema al muro: Angelo Cesellon, tesi di laurea, Maria Murro e Anna Maria Rizzi, Accademia di Belle Arti di Bari, Anno Accademico 2005-06
Riferimento: pp. 68-69
Risorsa associata
Risorsa esterna associata: http://www.mediatecapuglia.it/
Tipo di risorsa associata: Sito web


Risorsa esterna associata: http://archiviocinemacesselon.oneminutesite.it/
Tipo di risorsa associata: Sito web